Campionato del Mondo WKC 2017

Locandina Campionato del Mondo WKC 2017

Come già comunicato, a seguito dell’accordo siglato tra FIK - Federazione Italiana Karate e FIAM - Federazione Italiana Arti Marziali di collaborazione sia in ambito nazionale che internazionale, la nostra Federazione parteciperà con una rappresentativa al Campionato del Mondo WKC, in programma a Belgrado (Serbia) dal 23 al 25 giugno 2017. Sulla base dei criteri (tra cui allargamento partecipativo all’attività internazionale e merito) definiti dalla Commissione Tecnica Nazionale, sono convocati i seguenti atleti:

 

NOME ATLETA

SOCIETA’

CATEGORIA

Paola Campeti

A.S.D. Energy Club

Kata-F-Seniores (21-35 anni)-Shito Ryu-Marrone E Nera

Gioia Tognon

A.S.D. Polisportiva Union Vigonza

Kata-F-Seniores (21-35 anni)-Wado Ryu-Marrone E Nera

Riccardo Di Crescenzio

A.S.D. Energy Club

Kata-M-Seniores (18-20 anni)-Shito Ryu-Marrone E Nera

Enrico Buzzolan

A.S.D. Karate Shin Dojo

Kata-M-Seniores (21-35 anni)-Shotokan-Marrone E Nera

Francesca Casalboni

A.S.D. Hikari Ryu

Kumite Shobu Sanbon-F-Seniores (21-35 anni)-Marrone E Nera/-63

Elisa Savorgnan

A.D. Nintai-Kan Karate

Kumite Shobu Sanbon-F-Seniores (21-35 anni)-Marrone E Nera/+63

Nicola Boscariol

A.S.D. Ku Shin Kay Karate-Do

Kumite Shobu Sanbon-M-Seniores (21-35 anni)-Marrone E Nera/-62

Matteo Ramella

A.S.D. Shiro Club

Kumite Shobu Sanbon-M-Seniores (21-35 anni)-Marrone E Nera/-68

Paolo De Santis

Ass. Sportiva Dilettantistica Parco Tirreno

Kumite Shobu Sanbon-M-Seniores (21-35 anni)-Marrone E Nera/-74

Mamadou Ndiokhane

A.S.D. Karate Italia

Kumite Shobu Sanbon-M-Seniores (21-35 anni)-Marrone E Nera/-74

 

Completano la delegazione il Coach Davide Telesca, gli Arbitri Sergio Valeri e Adriano Cosma, nonché i Dirigenti Gianni Visciano e Stefano Pucci.

Le società di appartenenza degli atleti già confermati dovranno inviare via email alla Segreteria Federale, entro e non oltre il 21 maggio 2017, una dichiarazione che i partecipanti non sono tesserati presso altre federazioni, associazioni, enti di promozione sportiva e similari, come da disposizioni federali.

Tutti i componenti della rappresentativa, le cui spese di viaggio, vitto e alloggio dal luogo di partenza al rientro saranno come sempre a carico della Federazione, partiranno giovedì 22 giugno 2017 dall’Aeroporto di Fiumicino – Roma con il volo Alitalia delle ore 15:20 (arrivo a Belgrado alle ore 16:55) e rientreranno lunedì 26 giugno 2017 all’Aeroporto di Fiumicino – Roma alle ore 13:45 sempre con volo Alitalia (partenza da Belgrado alle ore 12:00). Si precisa che per tutti nel biglietto aereo è compreso un bagaglio da stiva ed un bagaglio a mano, nelle misure e peso previsti (consultare il sito internet della predetta compagnia aerea). Il ritrovo è fissato giovedì 22 giugno 2017 all’ingresso principale dell’Aeroporto di Fiumicino alle ore 13:15 in divisa federale.

Si ricorda che tutti dovranno essere muniti di Carta d’Identità valida per l’espatrio o Passaporto, Tessera Sanitaria e Budopass-Tessera Federale.

 


 

Nei giorni 23-24-25 Giugno us., Belgrado ha ospitato i 12°Campionati del Mondo della WKC (World Karate Confederation); la FIK (Federazione Italiana Karate) era presente con una sua squadra che, anche in questa occasione, ha ben figurato.

Come già noto, a seguito dell’accordo siglato pochi mesi fa tra la FIK e la FIAM, che prevede attività comuni sia in ambito nazionale che internazionale, una rappresentativa nazionale della FIK si è unita alla squadra ufficiale della FIAM prendendo parte alla rassegna iridata WKC.

Sulla base dei criteri definiti dalla Commissione Tecnica Nazionale, la dirigenza FIK ha ritenuto opportuno ampliare la rosa degli atleti da convocare, dando l’importante occasione, anche ai secondi classificati nelle liste “Azzurrabili”, di rappresentare la nostra squadra in campo mondiale; tutti, naturalmente, completamente “spesati” dalla FIK!

I convocati sono stati: Paola Campeti, Gioia Tognon, Riccardo Di Crescenzio, Enrico Buzzolan nella specialità kata.

Nel settore kumite sono stati convocati Nicola Boscariol, Matteo Ramella, Elisa Savorgnan, Francesca Casalboni , Paolo De Santis e Mamadou Ndiokhane. Una nota di orgoglio; il nuovo Consiglio Federale FIK, fin dallo scorso ottobre (a poco meno di un mese dalla sua elezione) ha modificato il ROF dando l’opportunità, anche ai cittadini stranieri residenti regolarmente nel nostro paese, di rappresentare l’Italia nelle squadre nazionali di karate FIK. Con largo anticipo sulla Legge dello “Ius Soli” da tutti (nello sport) invocata, ma già “applicata” solo dai lungimiranti dirigenti FIK; il bravo Mamadou è stato il primo atleta ad inaugurare questa nuova norma di giustizia sportiva e di civiltà ma, già dai Mondiali IKU di ottobre, altri giovani atleti “stranieri”, che frequentano le società FIK (e che hanno vinto la classifica Azzurrabili), rappresenteranno il nostro paese in Irlanda.

Completavano la squadra il coach Maestro Davide Telesca, gli arbitri internazionali Adriano Cosma e Sergio Valeri, il responsabile Attività Internazionali della FIK, Dott. Stefano Pucci ed il Presidente Federale Dott. Riccardo Mosco.

Ottimo il clima di collaborazione tra le due rappresentative (FIK e FIAM) che si sono immediatamente affiatate, rappresentando al meglio i colori di una bella Italia unita e coesa in uno spirito di amicizia e di cameratismo che ha compiaciuto parecchio i dirigenti delle due organizzazioni.

“Devo dire che la collaborazione tra i tecnici, gli arbitri e gli atleti – dichiara il Dott. Riccardo Mosco – delle nostre rispettive rappresentative, è stata la nota più positiva della intera trasferta. La stima reciproca che si è instaurata con il Presidente Massimo Di Luigi, la Consigliera Manuela Negrini ed il vice Presidente WKC Arch. Bruno Gilardi lasciano ben sperare in una profonda e duratura collaborazione tra le nostre due federazioni.”

Questi i risultati ottenuti dagli atleti FIK nelle varie categorie: medaglie d’oro con Paolo De Santis, Nicola Boscariol e Mamadou Ndiokhane nel kumite ed oro, nella specialità kata, con Paola Campeti.

Argento nel kata da Riccardo Di Crescenzio e medaglie di bronzo, sempre nella specialità kata, per Enrico Buzzolan e Gioia Tognon.

Evento Internazionale
In primo piano