Campionato del Mondo IKU 2017

Locandina Campionato del Mondo IKU 2017

Questa 3° edizione dei Campionati del mondo di karate, svoltasi dal 18/23 Ottobre 2017 in Irlanda, è, senza ombra di dubbio, la più riuscita, numerosa e meglio organizzata della storia della IKU - International Karate Union.

Non è una affermazione personale del “cronista” ma è altresì basata su dati di fatto inoppugnabili e su “testimonianze” raccolte tra i vari protagonisti presenti in loco in “diretta”!

27 nazioni iscritte (paesi … non federazioni) per quasi 1.200 atleti, tre giorni di gara senza incidenti, senza errori arbitrali “scandalosi” …. su 5 tappeti di gara senza gente del pubblico a passeggio tra i tatami, senza bottigliette, borse e oggetti vari … buttati a terra sui lati delle aree di gara, insomma tutto ben “ordinato”.

I commenti espressi da alcuni Presidenti e coach (soprattutto delle squadre del nord Europa più abituati all’ordine) sono da ulteriore conforto al duro lavoro svolto da pochi e volenterosi Dirigenti Internazionali.

La IKU, data in “disfacimento” da “alcuni”, ha dimostrato invece tutta la sua forza e compattezza e, con le elezioni del nuovo Board mondiale, ha posto le giuste basi per una ulteriore inarrestabile crescita in un prossimo futuro.

Il palasport “HUB” di Kilkenny, città a 100 km da Dublino, ha accolto migliaia di atleti, arbitri, maestri e genitori arrivati non solamente da tutta Europa , ma anche dal sud America, dall’Africa e dalla lontana Asia dando quel “tocco” di “mondialità” vera … non sempre presente in alcuni “mondiali” effettuati,in realtà, con tutte nazioni … europee!

La IKU, giunta al giro di boa del passato quadriennio, ha votato democraticamente (la sera del 18 ottobre) il suo nuovo Board che resterà in carica per gli anni 2017/2021.

Quasi l’unanimità dei voti sono confluiti sul nome di Gilles Willemin eletto nuovo Presidente mondiale; un lungo e caloroso applauso ha tributato all’ottimo Maestro brasiliano la stima e il consenso di tutti i delegati presenti.

Si è poi passati alla votazione dei 4 membri del Consiglio mondiale.

L’italiano Riccardo Mosco è stato di gran lunga il più votato dei nuovi Consiglieri ricevendo, insieme al russo Sergey Rostovtsev la carica di vice Presidente mondiale; completano il Consiglio IKU il romeno Mihai Cioroianu e l’indiano B.K. Bharat.

Il nuovo Consiglio IKU si è immediatamente riunito nominando il Segretario Generale che sarà il vero “motore” per il futuro sviluppo di una federazione che ha come programma, un notevole aumento delle nazioni affiliate ed una standardizzazione verso l’alto della sua organizzazione nelle gare ufficiali.

Il progetto è senz’altro ambizioso ma, considerato che il delicato incarico di Segretario è stato affidato all’italiano Riccardo Mosco, è opinione unanime negli ambienti internazionali IKU che, il duo Willemin /Mosco centreranno senz’altro i programmi approvati dal Board.

La nuova Commissione arbitri è formata dal romeno Adrian Nagel (Presidente), dall’italiano Adriano Cosma e dall’inglese Mark Green; il Maestro italiano Stefano Pucci sarà il Presidente della Commissione Tecnica mondiale composta anche dal un tecnico romeno Nicolae Iordacescu, dall’irlandese Pat Whelan, dal peruviano Lucho Huaman e dal russo Michael Vodolazov che si occuperà, in particolar modo, del settore “contact”.

Si sono anche già fissate (cosa mai accaduta prima in IKU) le date dei prossimi campionati continentali che ci saranno (in contemporanea negli anni pari) nel 2018: i campionati Panamericani a Lima/Perù, i Campionati Africani a Joannesburgh/Sud Africa, i Campionati Europei a Mosca/Russia ed i Campionati Asiatici a New Dehli/India.

I Campionati del Mondo IKU si svolgeranno a Fortaleza/Brasile nel 2019 ed a Cape Town/Sud Africa nel 2021.

Un’altra nota politica importante è stata la presenza, durante i giorni di gara, di una delegazione della WKC formata dal Vice Presidente mondiale di questa sigla Bruno Gilardi e dal Presidente della FIAM  Massimo di Luigi.

I due tecnici italiani hanno avuto modo di rafforzare la collaborazione già esistente in campo nazionale tra FIK/FIAM con un progetto che coinvolgerà anche la WKC/IKU per una collaborazione tra le due importanti entità internazionali che prevederà anche un grande evento che coinvolgerà i paesi iscritti alle due federazioni mondiali.

“Siamo sfiniti ma estremamente soddisfatti - conclude il Dr. Mosco neo Segretario Generale IKU – per i risultati politici ottenuti; è stato senza dubbio un grande successo della “diplomazia” italiana FIK che, con pazienza e con idee ben chiare ha “tessuto” nei 4 mesi precedenti a questa manifestazione, una enorme mole di lavoro interamente finalizzato a “strutturare” la IKU su basi estremamente solide per poter partire ad un miglioramento generale dell’organizzazione federale internazionale. Alla fine, i fatti ci hanno dato ragione.”

Edgardo Sogno

In primo piano
News