Campionato Asiatico IKU 2018

Locandina Campionato Asiatico IKU 2018

Per maggiori informazioni, clicca qui.


Prosegue incessante la attività internazionale delle squadre FIK che è invitata oramai, ad importanti “international tournaments” in tutti i continenti (fatta eccezione, per il momento, della sola Australia).

Nei giorni 12-13 novembre us. nel bellissimo Talkatora Stadium di New Delhi, si sono tenuti gli Asian Martial Arts Games ed i 2° Campionati Asiatici della IKU (International Karate Union), dinamica federazione internazionale in “forte” crescita in tutti i continenti.

Sotto la ottima regia del giovane Presidente indiano BK. Bharat, tra l’altro membro eletto del Board mondiale IKU, la manifestazione è stata un bell’esempio di sport, amicizia e di scambio culturale tra popoli con usanze diverse ma accomunati da una grande passione in comune : il karate!

Oltre ad i rappresentanti dei vari stati indiani affiliati alla “Youth Karate-Do Indian Federation”, erano presenti atleti e dirigenti dalla Russia (Siberia), Uzbekistan, Pakistan, Malaysia, Bangladesh, Mongolia, Nepal e una squadra italiana del Comitato Viterbo FIK, per un totale di circa 350 atleti del karate, oltre ad altri 150 atleti impegnati in altre arti da combattimento.

Accompagnati dal Dr. Stefano Pucci, Presidente della Commissione Tecnica IKU impegnato senza sosta in importanti “missioni” diplomatiche per la IKU, gli atleti italiani hanno conquistato due medaglie d’oro con Paolo Migliori (kata e kumite Juniores) e con Federica Refolo, anch’essa vincitrice dell’oro sia nella prova kata che nel combattimento classe Seniores.

“Il livello tecnico è stato discreto nel kata – commenta Virginia Pucci coach della Nazionale – mentre nel kumite abbiamo assistito ad incontri molto “accessi” grazie allo spirito agonistico molto forte da parte degli atleti asiatici.”

Al seguito della squadra FIK anche il Maestro Vitantonio Affatati, presente alla sua 24° trasferta internazionale in veste da coach: “Queste trasferte in tutti i paesi del mondo - dichiara il M° Affatati - mi hanno fatto maturare una grande esperienza specialmente nella “gestione” dei giovani che la Federazione ci affida di volta in volta nei vari campionati a cui partecipiamo all’estero, gestione non sempre “facile” ed a cui un coach dovrebbe avere sempre una soluzione rapida ed efficace.”

Il giorno precedente la gara, il chief tatami della IKU M° Sergio Valeri, ha tenuto un corso ai circa 20 arbitri presenti al Campionato, spiegando con dovizia di particolari e con la sua affabilità le nuove regole arbitrali IKU entrate in vigore dopo i Campionati Europei di Oryol-Russia.

Alla fine del Campionato sono stati promossi Continental Judge gli arbitri indiani : Sikandar Singh, Ram Dayal P., Ravinder Kumar Bharat e il rappresentante del Bangladesh Abdullah Al Mamun.

Presenti alla cerimonia di apertura importantissimi personalità politiche indiane, ad ulteriore dimostrazione della importanza dell’evento; il Dr. Karan Chautala Vicepresidente del Comitato Olimpico Indiano, il Dr. Manoj Verma direttore del palinsesto sportivo della televisione nazionale indiana ed anche di S.E. Santosh Kumar Ganwar Ministro dello Sviluppo Economico del Governo Indiano .

“Abbiamo lavorato parecchio insieme al Mr. Bharat  – conclude il Dr. Stefano Pucci – sia in campo tecnico-arbitrale sia, soprattutto, nel campo delle “relazioni” politiche e per lo sviluppo ulteriore del karate IKU nel continente più grande e popoloso del mondo : l’ Asia!”

I Campionati Continentali asiatici del 2020 , si terranno probabilmente a Kathmandu, dopo l’interessamento del rappresentante della federazione Nepalese: da New Delhi è tutto (per adesso ….) ed un  NAMAK!

Edgardo Sogno

 

Evento Internazionale