12° Stage Nazionale

Questa FIK a trazione Riccardo Mosco, viaggia: eccome se viaggia! In un modo semplicemente …. impressionante! Se i numeri rivelano lo stato delle cose reali in una federazione sportiva, ebbene la “salute” della FIK Federazione Italiana Karate … scoppia!

“Uno stage tecnico con 754 iscritti, vi garantisco, non ha praticamente eguali non solo in Italia ma nell’ intero mondo del karate” afferma sicuro il Vicepresidente Nazionale Dr. Stefano Pucci, profondo conoscitore del karate internazionale, in tutte le federazioni dove ha militato negli ultimi 51 anni di attività. Se poi si specifica che, lo stage tecnico in questione non era obbligatorio e non comprendeva (come è in uso fare in quasi tutte le associazioni di karate) i vari corsi riservati alla formazione delle qualifiche tecniche degli Allenatori/Istruttori/Maestri (che si terranno, per la FIK, a Trevi a fine ottobre e che vedranno circa 100 iscritti) il “quadro” impressionante è ancora più completo.

“Questo anno abbiamo superato i già lusinghieri consensi registrati nel 2018 – dichiara il Dr. Riccardo Mosco Presidente FIK e vero “motore” della macchina organizzativa – è stato un grande successo che conferma la bontà del lavoro tracciato dal nuovo Consiglio Federale eletto, proprio qui a Caorle, appena 3 anni fa.”

Il palazzo della fiera di Caorle (VE), Palaexpomar, ha visto affluire oltre 2.000 persone tra atleti, tecnici, arbitri , dirigenti centrali e periferici e molti genitori che hanno potuto godere, nei 4 giorni del 03-04-05-06 di ottobre, di un clima eccezionalmente mite che ha permesso loro anche di sfruttare al massimo le bellezze della città.

“Desidero ringraziare ancora una volta – continua il Dr. Mosco – l’Amministrazione di Caorle che, anche in questo 12° edizione, ci ha supportato nel migliore dei modi, cementando sempre più la collaborazione e la amicizia tra Comune di Caorle e la FIK Federazione Italiana Karate”.

L’allestimento della Fiera ha richiesto un lavoro massacrante però, alla fine, il colpo d’occhio e la funzionalità, erano stupendi: quasi 2.400 mt completamente ricoperti da 24 tatami con un bar , un piccolo ristorante e, nelle due giornate di sabato e domenica, anche l’utilizzo del Palasport ubicato di fronte alla Fiera, necessario per poter tenere le lezioni del gruppo Ju Jitsu. 7 persone della Segreteria , hanno lavorato a pieno ritmo per registrare, smistare ed assistere i tanti partecipanti; i vari gruppi di lavoro, divisi sulle varie aree per stili, per programmi di esami dan, gli arbitri ed i presidenti di giuria impegnati per l’aggiornamento annuale, ed i ragazzi della Nazionale che si stavano preparando per le imminenti tre partenze per i vari Campionati Mondiali/Europei (IKU-WTKF-WKC) ai quali la FIK è iscritta.

Il programma dello stage era stato preparato, nei mesi precedenti, dal Coordinatore della Commissione Tecnica Nazionale M° Gianni Visciano con la coreografia delle immagini di presentazione sullo schermo gigante, curata dal Direttore degli Allenatori Nazionali M° Stefano Savorgnan; bellissima è stata, nella serata di sabato 05 ottobre, di fronte ad una Palafiera stracolmo di genitori ed appassionati, la cerimonia di presentazione dei tanti atleti, tecnici, arbitri in partenza per Mosca, Fortaleza e Belgrado. La commissione arbitri, composta dal Presidente M° Sergio Valeri e dai membri M° Vincenzo Sarappa e M° Gerardo Nazzaro ha effettuato il consueto stage di aggiornamento per gli arbitri nazionali. Questo anno però, il M° Valeri aveva preparato dei video con l’ausilio di due atleti che riproducevano, con combattimenti dal vivo, tutte le modifiche contenute nel nuovo Regolamento gara IKU, che non è … il vecchio regolamento “condito”con qualche novità (il vecchio presentato allo stage UEK di Pallanza nel 1985 è ancora in uso in tutte le sigle internazionali, tranne in WKF), ma è un regolamento nuovo con una “concezione” del combattimento completamente diversa! Il metodo visivo, ha suscitato grande interesse in tutti i presenti che, abituati alle “solite” lavagnette luminose , nel passato non avevano nessun punto di riferimento comune. Il M° Valeri ha ricevuto, alla fine del corso, oltre a tanti attestati di stima anche molte richieste dei ….. filmati da parte dei Comitati e dei vari arbitri presenti per lo svolgimento delle formazioni/degli aggiornamenti territoriali. La responsabile dei presidenti di giuria, Signora Roberta Amendola, ha fatto lavorare i suoi collaboratori soprattutto sulla migliore e più rapida gestione delle prove video e dei più moderni programmi informatici di gara. Questo gruppo ha raggiunto livelli di professionalità altissimi tanto che oramai, il loro lavoro, risulta determinante anche a livello internazionale nella efficiente gestione delle gare ufficiali della IKU.

Un corso molto apprezzato è stato quello effettuato dalla Dottoressa Sabrina Savorgnan che, con i suoi consigli e le sue lezioni di psicologia applicata alla prestazione sportiva, ha attirato il grande interesse non solo da parte degli atleti ma ha anche supportato con consigli pratici, il lavoro dei coach nazionali. I gruppi di stile e quelli in preparazione alla sessione nazionale degli esami di dan, si sono avvalsi di uno staff di docenti di altissimo spessore tecnico; ricordiamoli tutti per rispetto e riconoscenza all’ottimo lavoro svolto. Per lo shito ryu i M° Roberto Campanari, Claudio Chicarella, per lo shotokan i M° Mauro Mion, Gianmarco Citelli e Daniela De Pretto, per l’ Uechi ryu il M° Fulvio Zilioli, per il goju ryu i M° Gilberto Berlen, Luciano Masci e Filippo Gaspardo, per il karate synthesis il M° Daniele Boffelli, per il wado ryu i M° Claudio Artusi e Fabrizio Comparelli, per lo zendokai il M° Andrea Toselli, per il karate advanced i M° Seyed Jamaleddin Nekoofar e Roberto Dolci, per lo shorin ryu kyudokan higa te la M° Silvia Massarotti, per lo shorin ryu matsubayashi ryu il M° Aurelio Bonafede ed altri (mi si perdoni qualche dimenticanza)...

Le squadre agonistiche, in preparazione per i Campionati Europei WTKF si sono allenate con il referente della Nazionale M° Carlos Demarco e quelle della Nazionale IKU in partenza per i Mondiali brasiliani sono state affidate ai coach dei vari settori: Valeria Gazzaniga e Paolo Scapin per il settore kata e Virginia Pucci, Michele Romano, Davide Telesca, Antonio Failla e Vitantonio Affatati per il gruppo del kumite. “La cosa più gratificante però - conclude il Dr. Pucci Vicepresidente federale – è la gioia e la amicizia che si continuano a respirare in questa grande federazione che, nonostante i numeri e le affiliazioni in continua, tumultuosa crescita riesce sempre a rimanere una bella, serena … grande famiglia.”

A proposito delle continue richieste di affiliazione alla FIK, il Presidente federale Dr. Riccardo Mosco era continuamente impegnato, nei 4 giorni dello stage, in udienze che si susseguivano una dietro l’altra …. dalla mattina fino alla sera con un ritmo incessante! Molti maestri e presidenti di società sono giunti a Caorle solo per discutere con il massimo rappresentante della grande federazione italiana di karate il loro ingresso in FIK. A Roma avremmo detto ….”mi sembrava il Papa …” con tutto il rispetto per Sua Santità! …… Da Caorle/Venezia per quest’ anno è tutto ma, vi garantisco, che il futuro della FIK riserverà una evoluzione ancora più …. Impressionante!

Edgardo Sogno